Tag

Agenzia Entrate , circolare 21.06.2012 n° 27

L’esenzione fiscale prevista dall’articolo 19 della legge n. 74 del 1987 deve ritenersi applicabile anche alle disposizioni patrimoniali in favore dei figli disposte in accordi di separazione e di divorzio a condizione che il testo dell’accordo omologato dal tribunale, al fine di garantire la certezza del diritto, preveda esplicitamente che l’accordo patrimoniale a beneficio dei figli, contenuto nello stesso, sia elemento funzionale e indispensabile ai fini della risoluzione della crisi coniugale.

E’ quanto chiarisce la Circolare 21 giugno 2012, n. 27 con la quale l’Agenzia delle Entrate risponde ad alcuni quesiti in materia di:

  • decreto di omologazione dell’accordo di ristrutturazione dei debiti e del concordato preventivo;
  • accordi di separazione e divorzio;
  • cessione di area gravata da vincolo di inedificabilità assoluta alla quale risulta connesso un diritto di cubatura.